I piani di Trump Axed Ford per costruire automobili in Messico, Ora il suo turno di Toyota


Solo un paio di giorni indietro, US Presidente eletto Donald Trump ha minacciato che la Ford Motor sarebbe imposto con un 35% attraversare fiscale bordo se la casa automobilistica va avanti per la produzione di vetture in Messico e poi spedirli per le vendite negli Stati Uniti, ora Toyota sta anche affrontando lo stesso trattamento da parte del presidente eletto, il Washington Post relazioni.

Solo poche ore fa, Trump ha scritto su Twitter che la Toyota sarà schiaffeggiato con una tassa di confine pesante se la società giapponese va avanti a produrre la sua piccola Corolla in Messico e poi portare poi a per le vendite negli Stati Uniti - uno sviluppo che Toyota sta ancora studiando.

toyota



Quando Trump minacciato Ford Motor con un 35% fiscale confine se si costruisce le sue macchine in Messico, la casa automobilistica ha risposto annullando la produzione in Messico, anche se aveva investito $1.6 miliardi di dollari in una fabbrica di automobili nel paese. Ford ha detto che spenderanno un'altra $700 milioni per costruire un altro impianto auto nel Michigan per la produzione di auto, invece.

Non era tutto. Trump anche chiamò la General Motors e ha emesso lo stesso ultimatum. Ora è il turno di Toyota.

Toyota ha annunciato in 2015 che inizierà la produzione di nuovi modelli Corolla in una nuova fabbrica di automobili in Messico, aggiungendo che la mossa creerà 2,000 posti di lavoro per i messicani. La casa automobilistica ha chiarito che l'impianto auto messicano non influenzerà la produzione di auto o di occupazione negli Stati Uniti, dopo aver investito oltre $21.9 miliardi negli Stati Uniti attraverso 10 fabbriche di automobili, Compreso 1,500 concessionarie auto, e impiegando 136,000 Gli americani.



Akio Toyoda, il presidente di Toyota, ha detto a Tokyo che la sua società non può affossare i piani per la fabbrica di automobili messicano. Egli ha aggiunto che la sua società è pronta a lavorare con l'amministrazione Trump per rendere l'economia americana più forte e avrebbe fatto del suo meglio per rimanere buoni cittadini.

"Non lo so ancora esattamente come, ma, indipendentemente da chi diventa presidente, la nostra attività è di essere buoni cittadini,"Toyoda aveva detto.

Si prevede che la Honda potrebbe essere il prossimo target automatico di Trump, anche se Honda presidente Takahiro Hachigo aveva rivelato che la sua azienda sarebbe andare avanti con la costruzione di automobili in Messico senza effetti negativi sulle piante o dipendenti esistenti degli Stati Uniti.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *