Gruppo Sues Coca-Cola per Ingannare i consumatori sui pericoli di zuccherate bevande


gruppo di pressione con sede a Washington, il Centro per la scienza e l'interesse pubblico, ha citato in giudizio Coca-Cola e l'American Beverage Association (ABA) per indurre in errore il pubblico in consumo di bevande zuccherate, quando sono ben consapevoli dei suoi effetti dannosi sul corpo, Rapporti AJC.

Il gruppo di pressione accusa sia la Coca-Cola e ABA per la sponsorizzazione finte ricerche scientifiche che promuovono i benefici di assunzione di zucchero, ma anche di effettuare una serie di campagne di marketing che suggeriscono che i consumatori sono da biasimare quando prendono bevande zuccherate senza impegnarsi esercitazioni periodiche che potrebbero compensare i loro effetti sul corpo.

Coca-Cola Sued



Secondo la querela presentata il Mercoledì presso il tribunale distrettuale federale di Oakland, California, Coca-Cola e ABA sono conniventi per decenni a "impegnarsi in un modello di inganno per indurre in errore e confondere il pubblico circa il consenso scientifico che il consumo di bevande zuccherate è legata all'obesità, Digitare 2 il diabete e le malattie cardiovascolari. "

L'accusa ha aggiunto che la Coca-Cola ha sponsorizzato numerosi annunci fuorvianti per indicare che i consumatori devono essere incolpati per l'aumento in condizioni croniche connesse con l'obesità a causa della mancanza di esercizi e altre attività fisica, "Nonostante il fatto che sapevano questa spiegazione non è stato scientificamente valido."



Ma un portavoce di Coca-Cola, Kent Landers, screditato le accuse come banale e priva di fondamento. "Prendiamo i nostri consumatori e la loro salute molto serio e sono stati in un viaggio per diventare un partner più credibile e utile per aiutare i consumatori a gestire il loro consumo di zucchero," lui disse.

Questa non è la prima volta che Coca-Cola si trova ad affrontare class action sulle sue bevande zuccherate e il suo effetto sulla salute dei consumatori. Questi contenziosi nel corso degli anni costretto l'azienda di bevande ad adottare misure proattive che comprendeva idonei a rivelare la quantità di zucchero e calorie in etichette dei prodotti, ridurre o eliminare la quantità di zucchero in talune bevande, e la rimozione di reclami che le bevande della società promosso buona salute.

Il Centro per la scienza nell'interesse pubblico ha presentato il ricorso insieme al Progetto Praxis, un gruppo no-profit. Proprio l'anno scorso, il gruppo di difesa anche intentato una causa contro il rivale Pepsico di Coca-Cola per ingannare le campagne di marketing sui suoi succhi di frutta nude.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *